Cascina Vastamiglio

Stradale Poirino 111 - Pinerolo (TO)
Ci presentiamo

La Cascina Vastamiglio riconduce le origini della propria storia ai primi anni del 1670 quando la casa padronale viene eretta nell’entroterra pinerolese. Inizialmente assolve la funzione di rifornire le caserme della zona, distinguendosi nella produzione di vino: un compito che decade nel momento in cui la proprietà viene affidata agli enti locali (Cottolengo). 


È il sogno della famiglia Pampiglione ad integrare la cascina in un programma che si pone fin da subito come scopo la valorizzazione dell'agricoltura locale e della pianura pinerolese. La famiglia imprime così una svolta alla storia dell’azienda e dà avvio alla sua fioritura.


Abbiamo scelto di destinare il terreno alla coltivazione perché è fertile, non necessita di trattamenti chimici e si presta ad accogliere i piccoli frutti grazie alla sua naturale acidità.


La Cascina Vastamiglio si è specializzata nella coltivazione del mirtillo, in particolare nella qualità Duke del nord America. Una variante precoce, nota per essere più dolce e più grande rispetto alle altre varietà, cresciuta seguendo i principi di un'agricoltura sostenibile. Ha, infatti, sposato la pratica dell'agricoltura integrata, che prevede una coltivazione con lo scopo di ridurre al minimo il ricorso a mezzi, l'utilizzo di concimi chimici e che hanno un impatto sull'ambiente e sulla salute dei consumatori.


Tutto ciò che facciamo è nel pieno rispetto del territorio e delle sue esigenze. 

Tagliamo l’erba a filari alterni per assicurarci che gli insetti prosperino tra gli steli, piuttosto che sulle piante: questo ci permette di evitare il ricorso ad agenti chimici. Scegliamo nutrimenti naturali, principalmente a base di barbabietola, e, dove necessario, del potassio per addolcire. La potatura a cespuglio favorisce una crescita equilibrata, salvaguardata dalle reti con cui copriamo i filari.


L' Azienda è ben organizzata  e si avvale, per ampliare l'assortimento, della collaborazione di altre Aziende del territorio  che lavorano secondo i suoi criteri di qualità. Si tratta di piccoli produttori, ciascuno impegnato nella produzione di ortaggi, frutta, cereali e la loro trasformazione, con particolare sensibilità ai prodotti del territorio circostante. In un'ottica di partecipazione e sostegno a pratiche di agricoltura sostenibile, promuove  prodotti  biologici di aziende agricole del territorio. Tra queste, il Pane Del Forno di Anzulla, che Roberto prepara con le sue mani utilizzando Lievito Madre ed esclusivamente farine Biologiche, alcune coltivate nei suoi terreni, altre provenienti dai Mulini Piemontesi e l'Azienda Agricola il Farro di Peveragno (CN) una azienda a conduzione familiare. I cereali hanno una coltivazione  biologica nel rispetto dell'ambiente. La scelta di coltivare i campi in maniera biologica  è stata fatta nella piena convinzione di poter consumare prodotti sani e nello stesso tempo di far riscoprire  gusti e sapori antichi ormai scomparsi. I suoi cereali vengono  trasformati in farine grazie ad una macinatura a pietra. L' Azienda Agricola "La Giasena" è specializzata nella coltivazione di piante di Lamponi, Fragole, Ciliegie, More, Ribes prodotti di altissima qualità e dal sapore unico trasformati in Composte e Succhi di Frutta, con pochi e semplici ingredienti per esaltare al meglio gusto e freschezza. Piante di mirtillo, fragola, e lampone fanno da cornice all'Azienda Agricola, situata nelle Alpi Bellunesi, nella frazione di Vich ( Comune di Ponte nelle Alpi-BL ).  La Biscotteria Bagnolese che con le sue fette biscottate vi fa riscoprire gusti e sapori ormai dimenticati

Video
Mappa